Benvenuto {bk-param:login-name} - Disconnettiti

Farmacia Dr. Guerreschi Luigi

Tutti i consigli

I CONSIGLI DEL FARMACISTA


PREVENZIONE SINDROME DEL COLON IRRITABILE

Nutraceutica & Benessere N°14

Pubblicato il: 21/04/2015

La sindrome del colon irritabile rappresenta la causa di circa la metà delle visite presso i medici gastroenterologi; le donne ne soffrono più comunemente degli uomini con una percentuale superiore al 30%.
La S.I.L (sindrome del colon irritabile) può  manifestarsi in diverse forme di gravità; i principali sintomi sono: errata frequenza dell’attività intestinale, modificazione della consistenza delle feci, gonfiore addominale, nausea, cefalea, affaticamento, ecc.
Generalmente i sintomi non si manifestano in piena notte ma insorgono dopo i pasti e i dolori si attenuano con lo svuotamento dell’alvo.
Quando la causa non è organica può essere di natura psicosomatica o alimentare.
Nel primo caso le tensioni emozionali sollecitate da ansia e stress producono maggiori contrazioni muscolari ed una intensificazione dei riflessi viscerali; per questo una attività fisica regolare e moderata può essere d’aiuto nella prevenzione della  S.I.L.
Nel secondo caso occorre limitare l’assunzione dei cibi che infiammano la mucosa che accrescono la secrezione di muco o che producono eccesso di gas.
È opportuno masticare a lungo i cibi  e non bere in modo eccessivo durante i pasti. È opportuno bere lontano dai pasti acqua non gassata e assumere fibre privilegiando quelle insolubili in particolare lo psillio che tende a stabilizzare il contenuto d’acqua dell’intestino, riduce il tempo di transito ed ammortizza lo spasmo della parete intestinale.

Alcun esempi di nutraceutici usati nella prevenzione della S.I.L.: Kuzu (fecola usata come addensante  che svolge un’azione tonica sulla mucosa intestinale), alghe, germe di grano, succo ACE, e plantago ovata con fermentaci lattici.


In collaborazione con il dott.Enrico Ovaleo-Pandolfo