{bk-param:ecomm-logo}
Benvenuto {bk-param:login-name} - il mio profilo
Disconnettiti

Farmacia Dr. Guerreschi Luigi

Tutti i consigli

I CONSIGLI DEL FARMACISTA


ATTIVITA’ ANTIRADICALICA DEI CIBI

Nutraceutica & Benessere N°27

Pubblicato il: 05/06/2015

I radicali liberi (molecole instabili e altamente reattive con un solo elettrone anziché due) sono “scarti”, che si formano nelle cellule quando l’ossigeno viene utilizzato nei processi metabolici per produrre energia (ossidazione), ossia sono composti da ossigeno che si lega ad altri elementi; per esempio, quando respiriamo, introduciamo ossigeno, del quale il 95% circa viene utilizzato dalle cellule per produrre energia,  mentre la parte rimanente dà origine ai radicali liberi.
I radicali liberi sono la causa della maggior parte delle patologie e dell’invecchiamento degli esseri viventi.
Oltre che per abitudini alimentari scorrette i radicali liberi si formano in seguito a disfunzioni e stati patologici: ischemia dei tessuti, esposizione a gas inquinanti e sostanze tossiche, radiazioni ionizzanti e solari, fumo di sigaretta, stress psico-fisico, eccesso di alcool, attività fisica esagerata.

L’organismo di una persona sana però è attrezzato per fare fronte alla presenza di questi radicali liberi difendendosi con un proprio sistema anti-radicali, che si chiama sistema antiossidante; a volte però non è sufficiente a far fronte al quantitativo di radicali liberi prodotto, e per questo è fondamentale avere un’alimentazione ricca di sostanze “anti-ossidanti” (gli agenti antiossidanti hanno la funzione di riportare l’equilibrio chimico fornendo ai radicali liberi gli elettroni mancanti):
polifenoli: (es. quercetina, epicatechina, flavonoidi, antocianine, anticianidine) sono pigmenti vegetali presenti specialmente in frutta e verdura colorata, polline e derivati, fiori (di zucchina, zucca..);
Vit C: si trova in peperoncino rosso, prezzemolo, peperoni, spinaci, pomodori, carote, agrumi, mirtilli, fragole, banane. Fabbisogno adulti: circa 60 mg/giorno;
Vit E: si trova in carne, latte e derivati, burro, olio di germe di grano, di arachidi, di girasole, di germe di mais, olio d’oliva, riso e pane integrali, noci, frutti oleosi, insalata e piselli. Fabbisogno: 10 mg/giorno;
Carotenoidi e vit A (retinolo): i carotenoidi (betacarotene, licopene, luteina), precursori della vit A, sono pigmenti di colore rosso, arancio e giallo presenti in frutta e verdura. Si trovano in olio di fegato di merluzzo, fegato di vitello, tuorlo d’uovo, latticini, carote, spinaci, vegetali giallo-arancio.
Fabbisogno retinolo: 700 mcg al giorno nell’adulto;
Selenio: si trova in pesci, molluschi, carni, frattaglie, latte e derivati, lievito di birra, riso, germe di grano, noci, funghi, frutta e verdura in genere.
Fabbisogno: 55mcg/giorno;
Rame: si trova in carni, noci, cereali, legumi e pane integrale.
Fabbisogno: circa 2/3 mg/giorno;
Zinco: si trova in carni, uova, formaggi magri, olio di pesce, molluschi, germe di grano, cereali, legumi, noci e frutti con guscio. Fabbisogno adulti: 55mg/giorno;
Glutatione: è una proteina prodotta nel fegato, composta da tre amminoacidi: cisteina, acido glutammico e glicina;
Coenzima Q10: è del gruppo degli ubichinoni. Si trova in carne, pesce, cereali, noci, soia e vegetali in genere. La sua naturale produzione diminuisce con l’invecchiamento. Fabbisogno: circa  5 mg/giorno, crescente dopo i 35/40 anni;
Melatonina: si trova in riso, avena, mais, pomodori, latte bovino appena munto, zenzero, prezzemolo e cibi con triptofano. Ha un forte potere antiossidante.

Alcuni nutraceutici per prevenire l’invecchiamento: acerola, rosa canina, vit A+C+E+selenio, ginko biloba, panax ginseng, acido alfa-lipoico, zenzero, acido folico, spirulina, papaia fermentata; succo d’uva, di mirtilli, di barbabietola, di prugna, di melograno, di carota, succo ACE, tè verde, tè rosso, lievito di birra, olio di germe di grano;

L’ORAC (oxygen radical absorbance capacity), è l’unità di  misura degli antiradicali liberi e indica il potere antiossidante dei vegetali